lunedì 21 gennaio 2008

Un'altra perla nella ludoteca Wii?


Riporto di seguito un breve estratto dalla recensione di Zack&Wiki (fonte:everyeye), utile per capire lo spirito del gioco e l'idea alla base della sua realizzazione:

"Esplorare piccole stanze chiuse in cui è necessario lavorare con pochi materiali, oppure muoversi in ampi ambienti in cui capire la giusta sequenza di azioni diventa un impegno complesso e duraturo, significa tornare indietro al tempo in cui i videogame erano fatti con poco, e la varietà di situazioni diventata un'esigenza primaria. Zack & Wiki è insomma un grande tributo ad un modo di concepire il gioco che non c'è più. Una filosofia che è sparita negli anni a causa dell'impazienza delle nuove generazioni." (aggiungo: nuove generazioni che in un gioco cercano più che altro litri di sangue e potenza grafica spinta oltre ogni limite, mettendo in secondo piano un gameplay spesso stantio e uguale a quello di altre decine di prodotti)

Un gioco insomma che sposa perfettamente la nuova filosofia Nintendo.

3 commenti:

gk ha detto...

confermo tutto, anche se ci gioco poco (sono amcora diciamo al primo terzo), è veramente molto divertente. A volte è un po' una spada perchè non conoscendo l'effetto delle azioni che stai per fare a volte muori e allora devi rifare più volte dei pezzi. Però grande idea e spesso è ciò che conta in un videogioco (e non solo in quello).

shen ha detto...

è quello tipo monkey island punta+clicca? se lo vede zesh impazzishe mi sa...it's...

Re Ratto ha detto...

Sì è quello.