giovedì 25 ottobre 2007

Into The Wild - Sean Penn




















Fino a stasera conoscevo questo film per il regista e scrittore (Sean Penn) e per la colonna sonora (Eddie Vedder). E già basterebbe per incuriosire. Poi il nostro Cinefile ci piazza addirittura le stelline rotanti e allora tutto assume il tono della fotta istantanea.
Come ha fatto il Re con "Leoni per agnelli" di Redford, cito un passo della recensione: "E' per film del genere, e per personaggi come Penn, che non possiamo smettere di amare l'America, nonostante tutto"
Caro Emanuele Rauco o sei tu l'entusiasta del cinema o recensisci solo capolavori.

p.s: mica male alla fine sta Festa del cinema di Roma, perchè tutto questo accanimento?

5 commenti:

Re Ratto ha detto...

Mille filmetti bellissimi? A breve la recensione di "Le conseguenze dell'amore"

Geek ha detto...

bellaù, anche l'amico di famiglia pur'esso di Sorrentino è figo

Manulele81 ha detto...

Salve, sono l'Emanuele Rauco che citi: alla tua domanda rispondo che sono vere entrambe le cose...
che sono un entusiasta del cinema, e che ho avuto culo nel vedermi assegnati due grandi film!
Continua a leggerci...;)
Ciao Manu

Re Ratto ha detto...

Ciao Emanuele, e benvenuto in mia Tana. Come avrai forse intuito, Cinefile è uno dei nostri imprescindibili punti di riferimento cinematografici: colgo l'occasione della tua visita per fare i complimenti alla vostra redazione, che considero molto competente in materia (e che esprime giudizi sui quali mi trovo quasi sempre pienamente d'accordo). Buon lavoro

Geek ha detto...

anche cineblog incensa questo filmozzo, dà 9 e capolavoro, candidato numero uno agli oscar, eccheccazz!