giovedì 22 maggio 2008

Ora basta

L'insopportabile moda di girare remake dei film più svariati (tutti horror poi, chissà perché) ha raggiunto il suo straordinario apice: è infatti in fase di lavorazione il remake di [REC], splendido horror spagnolo della passata stagione cinematografica. Già i remake in genere mi sono totalmente indigesti (qualcuno ne ha mai visto uno migliore dell'originale cui si ispira?), ma stavolta si va oltre, è follia pura. Mipiacerebbe sapere quanto è stato pagato Ballaguerò per cedere i diritti di "remake" (esistono? boh, mai capito come funzionano 'ste robe) alla casa di produzione americana. Un minimo di dignità no?
Per la cronaca, il film in questione si chiamerà "Quarantine" e uscirà nelle sale il 17 ottobre.

6 commenti:

shen ha detto...

Verguenza!

P.e ha detto...

un remake, e horror degno di nota:
The Texas Chainsaw Massacre. Pur avendo il peso di reinventare un capolavoro che ha dato vita ad un intero sottogenere dell'horror, lo fa con un ottima regia, ed elimina quelli elementi che rendevano l'originale poco credibile. Ci sta tutto.

Re Ratto ha detto...

Effettivamente il remake di Texas Chainsaw è un horror ben fatto, anche se, a mio avviso, punta troppo sullo splatter e troppo poco sull'atmosfera, che era poi il vero punto di forza dell'originale (la fotografia del film di Hooper, con quei toni giallastri e rossastri "sporchi", era straordinaria e rendeva alla perfezione il sordido "lerciume" della vicenda).
Per me il miglior remake in circolazione (anche se di remake vero e proprio non si può parlare, è più un punto di vista differente, una variazione sul tema) è l'"Halloween" di Rob Zombie.

P.e ha detto...

Il primo Texas Chainsaw Massacre era bellissimo e ZERO splatter, ovvero tutto ciò che avveniva era suggerito e insinuato, tanto è vero che chi usciva dal cinema all'epoca era convinto di aver visto chissà cosa. Il pubblico di oggi "purtroppo" non si accontenta, e dunque il remake risulta comunque addatto ai tempi. Ovvio, che, in ogni caso, tengo il primo film sull'altarino!
Si Halloween non è male devo dire.
Ma imo, il capolavoro "so far" di Rob Zombie è The Devils Rejects, seguito della Casa dei mille corpi (film con buone premesse ma immaturo). Il miglior film recente dello sfruttato filone iniziato proprio da TTCM. Violenza pura, delirio, comicità, depravazione, dosati molto bene, e dei dialoghi che sono citazioni istantanee. L'ho trovato molto più personale di Halloween.

Re Ratto ha detto...

"La casa dei mille corpi" e "The Devil's Rejects" sono i migliori horror prodotti da non so quanto tempo a questa parte. Geniali, dal primo all'ultimo fotogramma.

Geek ha detto...

Grande Pié!
Di Texas Chiansaw mi ricordo solo il culo magistrale di Jessica Biel