martedì 23 novembre 2010

Forse non tutti sanno che...


...all'interno di Wikipedia esiste un'opzione/applicazione chiamata Create a book che, come si evince dal nome, permette di creare una specie di libro a fascicoli partendo dalle pagine di Wikipedia stessa.

L'opzione, a me fino a oggi sconosciuta, è presente all'interno del menu Print/export, situato sulla sinistra della pagina in consultazione: cliccando su Create a book è possibile impostare e gestire la nostra nuova "dispensa digitale", che potrà essere arricchita di un numero infinito di pagine. Pagine che potremo poi rinominare, riposizionare e organizzare in capitoli.

Una volta soddisfatti della nostra operazione, potremo infine esportare il tutto in pdf o in odt (OpenDocument Text), formato ideale per un'eventuale conversione in ePub: basterà aprire il file con OpenOffice e, grazie a questa spettacolare estensione, convertire con un semplice click.

Et voillà, l'ebook è pronto per finire nei nostri reader ed essere consultato in un secondo momento.

5 commenti:

Ferruccio gianola ha detto...

Ops! vado a provare, grazie RE

Mattia Paoli ha detto...

Uhm, interessante, grazie per la segnalazione :)

Allora io segnalo il sito dal quale i più temerari possono cimentarsi nello scaricare l'intera enciclopedia (anche via torrent):
http://www.okawix.com/

Non è una grande idea scaricare un'enciclopedia "dinamica" come Wikipedia, ma a qualcuno magari può servire :)

Re Ratto ha detto...

Felice di esservi stato utile!
Nel weekend proverò a creare la mia prima "dispensa", vediamo cosa viene fuori.
Certo che le potenzialità sono davvero notevoli.

Davide Mana ha detto...

Grazie per la segnalazione dell'extension per OpenOffice.
Tornerà utile.

Re Ratto ha detto...

You're welcome!
L'estensione è sviluppata da un tizio che bazzica il forum di Simplicissimus Book Farm e, da quando fu rilasciata la prima versione, è migliorata moltissimo.
Ora è possibile per seempio editare i metadati e settare una serie di parametri base direttamente da OpenOffice; l'esportazione in ePub è molto veloce e, a detta di chi ne capisce più del sottoscritto, restituisce un codice preciso e leggero.
Usandola in combinazione con programmi tipo Sigil si ottengono senza troppa fatica ePub di ottima qualità.