lunedì 11 maggio 2009

La vendetta del caduto: il trailer italiano



Trailer full-lenght in italiano per l'ultima fatica di Michael Bay: riuscirà il regista più fracassone di Hollywood a creare una parvenza di film intorno ai robottoni trasformisti o il binomio sceneggiatura caccola per effetti speciali da favola è destinato a ripetersi? Il sottoscritto ha qualche dubbio a riguardo, ciononostante al cinema ci andrà, oh sì.

23 commenti:

Geek ha detto...

il primo transformes era mondiale sotto tutti i profili. Ingiudicabile per chi non lo ha visto al cinema. Il secondo potrebbe avere una trama meno interessante, ma siamo sicuri che ci interessi davvero? Fox + effetti già abbastano...

shen ha detto...

macheccazzo me ne frega della trama, bastano un paio di trasformazioni fiche + la fox che zoccoleggia e x me è già da oscar! Daje Optimus!

Geek ha detto...

con la voce di Pierpaolo immagino

Re Ratto ha detto...

Geek, ti contraddici da solo: come fai a dire che il primo è mondiale sotto tutti i punti di vista, ma che è ingiudicabile da chi non l'ha visto a cinema? Da che ne so io, una sceneggiatura è scritta su carta, e sempre quella è. Idem per dialoghi e recitazione. Ovvero tutto ciò che in Transformers rasenta il ridicolo.

Geek ha detto...

al cinema non presti troppa attenzione alle pecche, stai con la bocca aperta per 2 ore e tutto sembra bellissimo ma a conti fatti la trama e le recitazioni risultano coinvolgenti e credibili. A casa (a meno di non possedere uno schermo gigante) la perfezione degli effetti si coglie per un decimo e si fa più attenzione ad aspetti marginali come qualche buco nella sceneggiatura e all'assenza di sean penn e maryl streep. Dai Bonj vedere Transfomers in un 30 pollici è come vedere una partita di calcio allo stadio o a casa, tutta un'altra cosa

Geek ha detto...

io sto con Cassani

http://www.cinefile.biz/transf.htm

mondobalordo ha detto...

Mah, è da quando ho 15 anni che in un film non mi accontento più dei soli effetti speciali, per quanto mirabolanti possano essere.
Anzi, quando vedo che sono stati spesi mille milioni per la parte di FX e che il resto fa acqua mi incazzo pure (come mi è accaduto con il primo Transformers), perché curare un po' meglio tutto il contorno costerebbe un centesimo di quanto si spende per le trasformazioni.
Se mi dite che al cinema è tutta un'altra cosa lo accetto, ma significa che, ipnotizzati dallo schermo gigante, non si vede la pochezza del resto: insomma non ne esce un gran complimento per il film...

Voucci ha detto...

Ero andato a vedere il primo transformer solo per vedere i robottoni di quando ero bambino che si trasformano...poi a un certo punto ho detto cazzo che gnocca ... e dopo un po' fico c'è anche una trama...ma sinceramente poteva anche non esserci e ne sarei ugualmente uscito appagato! :D

Geek ha detto...

la storia era caruccia e gli attori credibili, lo spirito in linea con i cartoni Transformers, insomma tutto quello che si può volere da un film del genere. Come del resto anche la critica specializzata ha sentenziato. Ripeto non è un film da vedere a casa.

mondobalordo ha detto...

Bah, si vede che ho un televisore magico che modifica la sceneggiatura e annulla e capacità degli attori.
Lo farò brevettare.

Geek ha detto...

no servirebbe meno pigrizia e più entusiasmo bambinesco, se vuoi te li presto

mondobalordo ha detto...

Vin Diesel ti aspetta al cinema con il suo carico di azione per scatenare il tuo entusiasmo bambinesco a suon di esplosioni, mi raccomando non deluderlo...

Geek ha detto...

che io sappia Vin Diesel non si trasformava nei cartoni in tv venti anni fa, ma potrei sbagliarmi. John Turturro e John Voight sono molto arrabbiati con te per averli denigrati. Optimus prime effettivamente deve migliorare, non so dove abbia studiato recitazione mi informerò. Ma va va..

mondobalordo ha detto...

Evidentemente non hai mai visto un film di Vin Diesel al cinema.
Te lo assicuro, è tutta un'altra roba.

Geek ha detto...

ti sbagli fast and furious l'ho visto al cinema e faceva cagare

mondobalordo ha detto...

"(Transformers) è una cyborg baracconata poco più che demenziale basata sull'ipertrofia incontrollata degli effetti speciali e, insieme, una raccolta sragionata dei più vieti stereotipi hollywoodiani del genere. Il vero transformer è il film, che si tramuta nell'involontaria parodia di sé stesso.

voto 1,5 su 5

da "il Morandini" edizione 2008

Alla faccia di quel che ha sentenziato la critica specializzata. Non aggiungerò altro alla discussione.

Geek ha detto...

non sapevo che il morandini facesse la media di tutte le critiche mondiali e fosse il metro di paragone incontestabile, errore mio, lo comprerò e lo idolatrerò. Anzi non andrò più al cinema, starò a casa e leggerò a posteriori tutte le critiche in modo da poter ribattere a tutte le polemiche sui vari blog. A parte le cagate: dai Kaki lo sanno anche i sassi che si parla di film di intrattenimento puro senza scopo intellettuale, non veniamo a fare i caghetta sul cast e la compiutezza della sceneggiatura (che ritengo essere più che funzionali allo scopo) manco fosse un film di Rossellini o di Lynch. Si parla di magnificenza degli effetti speciali e di una storia che acchiappa, bambini, adoloescenti e chi vuole ritornare ad esserlo per 140 minuti. EDDAIIII!!

Geek ha detto...

ahaha bello il commento finale dell'illustrissimo morandini su l'armata delle tenebre: "...soltanto per spettatori dell'età mentale di 12 anni o per snob capaci di cogliere gli echi di Paolo Uccello"

Ziga ha detto...

ghe tension fora le lame.
Ma dai butei, che trama volete che si possa (e si debba) concepire per un film su dei robottoni che si trasformano?!
Non capisco tutto questo accanimento. Bah, Devastator schiacciali

mondobalordo ha detto...

Ok, se si parte dal presupposto che si va a vedere un film in cui l'unica cosa che importa sono i robottoni che si trasformano siamo tutti d'accordo, il film è riuscitissimo.
Però non mi si dica che è "mondiale sotto tutti i punti di vista", è mondiale solo come effetti.
E non si dica neppure che non si potrebbe fare di meglio dal punto di vista della trama: cosa si può pretendere da un film sulle battaglie tra navicelle nello spazio?
Lucas un paio di idee in proposito sembra le abbia avute.

Re Ratto ha detto...

Un paio di cosette poi non leggerò più codesto post:

1 - Geek, sei stato tu a tirare in ballo la critica specializzata (e oltretutto sospetto che il signor Morandini ne sappia un pochino di più del signor Cassani...), quindi chi si perde suo danno.
2 - Non ho mai detto che Transformers è una merda. Tuttavia, il fatto che la trama sia funzionale al resto del film non è un metro di giudizio. Che cazzo significa scusate? Anche la trama di Wild Wild West è funzionale al film, ciò non toglie che sia un fallimento epocale.
3 - Sulla tega-cinema sapete benissimo come la penso: può essere un valore aggiunto, ma non intacca minimamente il valore intrinseco di un film. Se gli attori sono dei cani, dei cani rimangono, anche su uno schermo di venti metri con effetti 3d a livelli robot seduto accanto a te.

Andrò a vedere Revenge of the Fallen, passerò due ore piacevoli, ma non per questo tornerò a casa dicendo di aver visto un gran film.
Chiudo il comunicato.

Geek ha detto...

ultimo anche per me: a parte il fatto che gli attori non sono dei cani, ho già citato Jahn Voight e John Turtutto, Leboeuf è bravino (Spielberg avrà tutti i difetti di sto mondo ma gli attori gli sceglie con crietrio). L'unica è la fox ma dirà due frasi in croce. La trama è lineare e piacevole, richiama il cartone e non capisco cosa possa infastidirvi. Cassani non è il mio punto di riferimento, ho letto almeno 20 recensioni positive, è generalemente un film ben accolto dalla critica. Non capisco neanche io questo accanimento, mi sa un po' da snob sinceramente

mondobalordo ha detto...

Ma che snobismo, guardo una quantità infinita di b-movie con enorme piacere!
Semplicemente Transformers non mi è piaciuto, e ho spiegato chiaramente perché.
Ripeto, se l'avvessi visto a 15 anni probabilmente l'avrei amato, adesso sinceramente non mi bastano gli effetti speciali da urlo, tutto qui.